Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
consolato_chicago

Info generali

 

Info generali

 

Cos'e' l'AIRE e chi deve iscriversi

L'AIRE e' l'Anagrafe degli Italiani Residenti all'Estero. La legge n.470 del 1988 stabilisce che tutti i cittadini italiani che trasferiscono all'estero la loro residenza per un periodo minimo di 12 mesi devono fare apposita dichiarazione, entro 90 giorni dall'arrivo, presso il competente Ufficio consolare, richiedendo l'iscrizione all'A.I.R.E. Anche i cittadini emigrati antecedentemente a questa legge sono tenuti ad iscriversi.

Non devono iscriversi all'AIRE:
• le persone che si recano all’estero per un periodo di tempo inferiore ad un anno;
• i lavoratori stagionali;
• i dipendenti di ruolo dello Stato in servizio all’estero, che siano notificati ai sensi delle Convenzioni di Vienna sulle relazioni diplomatiche e sulle relazioni consolari rispettivamente del 1961 e del 1963;
• i militari italiani in servizio presso gli uffici e le strutture della NATO dislocate all’estero.

Si possono iscrivere all’AIRE attraverso il Consolato a Chicago solamente i cittadini residenti in questa circoscrizione consolare che comprente i seguenti 11 Stati: Colorado, Illinois, Iowa, Kansas, Minnesota, Missouri, Nebraska, North Dakota, South Dakota, Wisconsin e Wyoming.

L'iscrizione deve essere richiesta dall'interessato (per sé e per i propri familiari di cittadinanza italiana) tramite l'Ufficio consolare italiano del luogo di residenza all'estero ed è necessaria per lo svolgimento delle pratiche anagrafiche e per ottenere tutti i documenti e i certificati che sono rilasciati dall'Ufficio consolare, ivi compresi il rilascio del passaporto.

I cittadini residenti in altre circoscrizioni consolari devono iscriversi all’AIRE attraverso il Consolato territorialmente competente.

 

Perche’ iscriversi all'AIRE ?

L’ iscrizione all’AIRE viene effettuata per trasferimento della residenza da un Comune italiano all’estero. Nel caso in cui il trasferimento all’estero sia già stato dichiarato al Comune, e’ necessario presentare all’Ufficio Consolare entro 90 giorni dall'arrivo nel paese estero, la "dichiarazione di abbandono di residenza" rilasciata dal competente Comune e recante la data d’iscrizione all’AIRE.

Gli effetti della richiesta di iscrizione all’AIRE, resa all’Ufficio Consolare, hanno decorrenza dalla data di ricezione del Comune italiano. I cittadini residenti all’estero che cambiano la residenza o l’abitazione devono farne dichiarazione entro NOVANTA GIORNI al Consolato competente territorialmente.

I cittadini italiani hanno l'obbligo di iscriversi all'AIRE e ad essi sono riservati i servizi consolari quali ad esempio atti di cittadinanza, leva militare, rilascio passaporto, certificato doganale per il rimpatrio, autentica di firme etc.


165